Scoperto l’Homo luzonensis dal tardo Pleistocene delle Filippine

L’ominine battezzato con il nome di Homo luzonensis, dal nome del luogo del ritrovamento (la caverna di Callao sull’isola di Luzon, nelle Filippine), appartiene ad una specie estinta esistente in un periodo fra 50 e 67 mila anni fa.
La sua identità è stata ricostruita grazie a sette denti e sei piccole ossa che hanno anche rivelato che  potrebbe aver sofferto di nanismo insulare, processo riscontrato anche nell’Homo floresiensis.

Leggi l’articolo su Nature (inglese)

(immagine in evidenza di Ervin Malicdem – Opera propria, CC BY-SA 4.0)
Condividi