Trovati resti pre-umani di 7,2 milioni di anni fa nei Balcani

La discendenza comune di grandi scimmie e umani si è divisa diverse centinaia di migliaia di anni prima di quanto ritenuto finora, secondo un gruppo di ricerca internazionale guidato dalla professoressa Madelaine Böhme del Centro di Senckenberg per l’evoluzione umana e paleoambientale dell’Università di Tubinga e il professor Nikolai Spassov dell’Accademia bulgara delle scienze. I ricercatori hanno studiato due fossili di Graecopithecus freybergi con metodi all’avanguardia e sono giunti alla conclusione che appartengono ai pre-umani. Le loro scoperte, pubblicate oggi in due articoli sulla rivista PLOS ONE, indicano ulteriormente che la divisione della discendenza umana si è verificata nel Mediterraneo orientale e non – come abitualmente si presume – in Africa.

Maggiori informazioni su: https://phys.org/news/2017-05-scientists-million-year-old-pre-human-balkans.html#jCp

Condividi